Ecco La Guida Definitiva Su Come Fare Il Compost In Casa

Cosa Non Compostare?

Ci sono cose che non dovresti compostare. Purtroppo, le persone non pensano sempre a queste cose finché non le buttano nel mucchio. Di seguito sono elencate una serie di cose che non appartengono al cumulo di compost.

  • feci umane
  • Olio da cucina
  • Prodotti a base di latte
  • Carne e latticini
  • Materiali vegetali malatid
  • Pannolini o cibi cotti
  • Trucioli di legno trattato a pressione o segatura

Questi oggetti rappresentano la possibilità di invitare gli animali e i parassiti sbagliati nel tuo mucchio o potrebbero essere un notevole rischio per la salute. Sostanze inorganiche, come la plastica perché contiene molte sostanze chimiche e non fa parte del cumulo di compost.

Ottenere Il Tuo Compost Iniziato

Ci sono vari metodi quando si tratta di fare il compost, ma segui le stesse identiche linee guida di base. I passaggi seguenti sono una linea guida su come compostare a casa.

1. Crea Un Mucchio Di Piante

Compila abbastanza cose per creare il tuo cumulo di compost. Devi mescolare le tue cose marroni secche con i tuoi prodotti verdi bagnati. Per ottenere i migliori risultati, tentare un rapporto 2:1 di materiali marroni (sostanza legnosa, foglie secche, ecc.) e materiali verdi (erba, avanzi di cibo, ecc.), che includono azoto. Aera più frequentemente o aggiungi più elementi brunastri se il tuo mucchio di pacciame sembra estremamente umido e profuma. Aggiungi acqua o materiali verdi per rendere il tuo compost leggermente e umido se sembra troppo secco e marrone.

2. Innaffia Il Mucchio

Aggiungi abbastanza acqua per inumidire la pila, ad esempio una spugna umida. Sii cauto quando aggiungi acqua poiché troppa acqua può rendere il tuo mucchio raddrizzato e ristagnare d’acqua. Controlla la temperatura del tuo mucchio per mezzo di un termometro. Il tuo cumulo di compost deve essere caldo in modo che i materiali si decompongano rapidamente.

3.Girare Il Mucchio

Trasforma il mucchio che ha un fantastico forcone a settimana o quando noti che la superficie inizia ad asciugarsi per fornire al mucchio l’ossigeno necessario. Il momento migliore per capovolgere il mucchio è quando la temperatura è compresa tra 130 F e 150 F (54,4 ° C a 65,5 ° C) o quando il centro del mucchio si sente caldo. Alzare il mucchio gli consentirà di decomporsi più rapidamente e impedirà al materiale di creare un odore e di arruffarsi. Mescolare accuratamente in questa fase perché gli strati hanno raggiunto il loro scopo di produrre quantità uguali di materiali verdi e marroni.

4. Dai Da Mangiare Al Giardino

Il tuo compost è completamente cotto e pronto per essere portato in giardino quando non produce più calore e diventa brunastro, secco e così via. Hai ottenuto un ricco materiale di pacciamatura. Ora puoi aggiungere il pacciame alle tue aiuole insieme ai tuoi fili all’inizio di ogni stagione di semina. Fortunatamente, l’utilizzo del compost è straordinariamente semplice ed ecologico, qualunque sia il percorso selezionato.

Quanto Dura Il Compostaggio?

Non c’è una risposta diretta o giusta a questa domanda in quanto dipende da un paio di fattori. Fondamentalmente, hai bisogno solo di un paio di settimane per trovare il compost che desideri se sei impegnato nel processo. Indipendentemente dal fatto che sia possibile attendere uno o due anni per consentire al compost di maturare in modo soddisfacente o se ne hai bisogno quando possibile, il fattore sottostante determinerà la durata del processo di compostaggio.

  • Il posto della tua pattumiera
  • Il tipo della tua compostiera
  • La dimensione del tuo mucchio di compost
  • La superficie della sostanza utilizzata
  • La quantità di maturazione del compost di cui hai bisogno
  • La varietà di materiali che metti nel cestino
  • La quantità di aerazione e umidità del tuo bidone
  • La quantità del tuo coinvolgimento nel processo (quante volte giri il mucchio).

In condizioni ideali, possono essere necessari dai due ai quattro mesi per il compost fatto in casa con la rotazione di routine, ma possono volerci da 6 settimane a un anno se i materiali brunastri non vengono prima sminuzzati.

Quando è Pronto Il Tuo Compost?

Il compost è preparato per qualsiasi uso quando ha una consistenza friabile marrone scuro, ha un odore ricco e scuro piuttosto che le verdure marce. Il mucchio si è ridotto fino alla metà del suo volume originale e le sostanze organiche che ci metti dentro non sono più riconoscibili.

Un modo semplice per controllare il compost finito sarebbe quello di prenderne un po’ e metterlo in un sacchetto di plastica sigillato. Aprire il sacchetto e annusare il compost dopo 3 giorni. Ha un odore acido? Se è così, il compost non è pronto e ha ancora germi sul posto di lavoro. Se ha un odore gradevole e terroso, è pronto per l’uso.

L’utilizzo di compost non finito può danneggiare le colture. I materiali di scarto verdi non decaduti possono combattere parassiti e malattie. I materiali di scarto brunastri non decaduti nel terreno possono ridurre temporaneamente l’azoto disponibile per le piante. Il compost immaturo può anche introdurre semi di marijuana oltre agli acidi organici dannosi per le radici.

Come Posso Usare Il Mio Compost?

Il tuo compost è pronto per l’uso dopo averlo cucinato con successo. Ci sono molte cose che puoi fare con il compost e di seguito sono riportate alcune idee.

  • Usa come pacciame
  • Utilizzare sulle aiuole.
  • Utilizzare per un mix di terriccio
  • Utilizzare per concimare alberi e arbusti
  • Utilizzare per piantare patate in contenitori
  • Utilizzare per costruire e migliorare la struttura del suolo e la ritenzione idrica

Mantenere Il Tuo Compost

Assicurati di avere il giusto equilibrio di marroni e verdi per far maturare completamente un mucchio. L’ossigeno è un componente vitale per un bidone del compost o una pila, quindi assicurati di dargli una bella mescolata di tanto in tanto.

Tenere il compost coperto può aiutare, poiché una copertura mantiene l’umidità e il calore. Se il tuo compost è asciutto, spruzzalo con un tubo ma non bagnarlo. Tieni d’occhio il tuo compost per i segni di roditori, ma se dovessi evitare cibi cotti e altri prodotti menzionati in precedenza, allora non dovrebbero esserci problemi.

Errori Da Evitare Durante Il Compostaggio

Ci sono alcuni problemi che potresti riscontrare durante il compostaggio. Di seguito sono riportati un paio di questi e come puoi occuparti del problema.

  • Se hai molti rifiuti verdi da compostare, prendi in considerazione l’acquisto di un cippatore/trituratore per macinare i tuoi rifiuti verdi in particelle più fini. Tieni presente che i pezzi più piccoli di rifiuti verdi si decompongono più velocemente dei pezzi grandi.
  • Se dovessi avvertire un odore che fuoriesce dal tuo compost, questo di solito è dovuto al fatto che non copre i rifiuti trasportati all’interno del bidone o del mucchio. Quando i rifiuti alimentari vengono aggiunti al mucchio, assicurati di portare alcune foglie fresche o erba sopra di esso e poi gira subito la pila. Questo terrà lontani gli odori.
  • Lo spostamento del rapporto carbonio/azoto è essenziale. I materiali ricchi di carbonio come foglie secche, cartone e carta devono costituire circa il 75% della quantità di pile. Le sostanze ricche di azoto, tra cui erba tagliata, fondi di caffè e scarti vegetali, dovrebbero costituire il restante 25%.
  • I funghi ei batteri che eccitano la decomposizione richiedono un apporto costante di ossigeno fresco per svolgere il loro lavoro. Se un mucchio di pacciame è estremamente denso, l’ossigeno verrà tagliato via. Usa un forcone per scontare il tuo compost e aggiungi materiali sciolti come foglie di alberi o rami per risolvere questo problema.